Diplomato in Tradizioni Musicali Extraeuropee a indirizzo Indologico al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, ha studiato percussioni latine con Rosario Jermano e percussioni arabe con Mohamed Fares. Continua ad approfondire lo studio del tablā con Pandit Sankha Chatterjee. Ha partecipando a numerosi festival in Italia e all’estero: Art Stays 2012, Ptuj, Slovenia; Sete Sóis Sete Luas 2007, Portogallo; Medvoices Fest 2005, Creta; Devotional Music Festival 2004, Istanbul; Journées Théåtrales de Carthage 2003, Sidi Bou Said, Tunis; Rossini Opera Festival 2002, Pesaro; Womad 2001, Reading, UK; 2° World Music Festival 2000, Belo Horizonte, Brasile; Womad 2000, Palermo; 1° World Music Festival 1998, Belo Horizonte, Brasile; Festival de Teatro Clàsico 1997, Isla Margarita, Venezuela. Lavora dal 1996 col proprio gruppo, Dounia, con il quale ha inciso i cd New World (2002) e Monkey (2005), entrambi pubblicati da “il Manifesto”; Silent Town (Dounia & Marta Collica) per la Viceversa Records (2016), e Dalle sponde del mare bianco (Dounia e Moncef Ghachem) per Mesogea (2003). Dal dicembre 2018 porta in giro, insieme alla danzatrice Lamia Barbara, Abhidheya, lo spettacolo da loro creato, e ancora in tour nelle maggiori città italiane. Abhidheya, dal sanscrito “viaggio consapevole”, è l’esplorazione di alcuni dei più amati miti della letteratura indiana, nell’armoniosa fusione di suono, parola e gesto. Pubblica “Il libro del tablā” (Quarantanve Edizioni, 2019) dedicato allo strumento a percussione più popolare dell’India. Il librovuole tracciare i tratti storici dello strumento, evidenziarne le caratteristiche timbriche e sonore, descriverne l’ambito musicale, la tecnica e il repertorio all’interno del complesso sistema ritmico indiano.

01 August 2020 h 10:00 Lotus Sotto i Pini

Follow by Email